reddito di cittadinanza

Il fallimento del reddito di cittadinanza che fa esultare il mondo musulmano

Il reddito di cittadinanza è, ancora una volta, oggetto di aspre critiche. Pare infatti che il flop che il provvedimento ha ottenuto al sud sia dovuto al fatto che i potenziali richiedenti preferiscano lavorare in nero piuttosto che essere assunti con uno stipendio più basso, rinunciando ad ogni possibile esenzione. La PostePay fornita ai richiedenti, utilizzabile solo in determinati punti vendita, non consentirà di acquistare tutto quello di cui si ha bisogno. I prelievi in denaro saranno limitari ai soli cento euro mensili. Il tetto massimo previsto di 780 euro previste sarà sicuramente più basso per tantissimi bisognosi: l’importo di 280 euro, ad esempio, viene destinato a chi non ha casa di proprietà, per il  pagamento dell’affitto. Se a questo aggiungiamo i possibili controlli da parte delle autorità competenti, come l’Agenzia delle Entrate o la Guardia di Finanza, ed i corsi formativi che dovranno essere svolti, c’è da comprendere come la misura del reddito di cittadinanza disattende le aspettative di tanti bisognosi. I lavori socialmente utili, necessari per i beneficiari, non possono essere considerati un vero lavoro: secondo i Sindacati, ci sono lavoratori che sono stati “ingabbiati” in questa tipologia di accordo per oltre 20 anni, che continuano a lavorare con un reddito estremamente basso, al di sotto di una retribuzione dignitosa. Sono in tanti gli utenti che vivono ai limiti della soglia della povertà che “preferiscono accontentarsi di 600 euro in nero”. Tanto, molti si chiedono: “a cosa serve? Dopo tanti anni di lavoro senza contratto, avrò mai la pensione?” Secondo le dichiarazioni rilasciate il mese scorso dall’Ufficio Parlamentare di Bilancio, con il reddito di cittadinanza aumenteranno “comportamenti opportunistici di incentivo all’evasione e disincentivo al lavoro” e “il principale disincentivo a comportamenti opportunistici è costituito dall’obbligo di accettare offerte di lavoro congrue. La credibilità di questo meccanismo non appare scontata e dipenderà dall’effettiva dimensione della disoccupazione frizionale, dall’efficacia dei Centri per l’impiego nel mettere in contatto domanda e offerta di lavoro, dalla convenienza delle imprese a rivolgersi ai beneficiari del reddito di cittadinanza per colmare le proprie vacancies“. Insomma, il RdC nelle infrastrutture italiane preannuncia un sicuro fallimento, proprio per la distanza, specie al sud, tra domanda ed offerta di impiego.
REDDITO CITTADINANZA 2019 MODEL (modulo) BANGLA! রেদ্দিত দি চিতাদিন্নছা

Post office1) Modello কম্পিলারে করে ISEE And ALL Documents (Carta D'identita +codice fiscale +Permesso di soggiorno Lungo Preadio / Carta di Soggiorno) (যারা কর্তা সৈজন্য জমা করেছেন/ Aggiornamento করতে দিয়েছেন তারা ও জমা করতে পারবে , দোমান্দার সাথে Post Office Er Ricevuta দিতে হবে.(Mobile+Email Address)CafISEE And Documents (Carta D'identita +codice fiscale +Permesso di soggiorno Lungo Preadio / Carta di Soggiorno) (যারা কর্তা সৈজন্য জমা করেছেন/ Aggiornamento করতে দিয়েছেন তারা ও জমা করতে পারবে , দোমান্দার সাথে Post Office Er Ricevuta দিতে হবে.(Mobile+Email Address)https://www.redditodicittadinanza.gov…SPID ID, আর ISEE লাগবে। বাকি সব ইনফরম্যাশন SPID ID থেকে নিয়ে নিবে।** সকল স্থানে দোমান্দা করতে আপনার ও আপনার পরিবারের মধ্যে কোন সদস্য বর্তমানে কাজ করে কিনা তা উল্লেখ করতে হবে।শুধু মাত্র রেদ্দিত দি চিতাদিন্নছা সাইডের মাধ্যমে জমা করা হলে সাথে সাথে প্রোটকল নং আসবে যা দিয়ে আপনি আপনার প্রাতিকা কন্ট্রল করতে পারবেন।অন্য সবার ক্ষেত্রে প্রোটকল নং পরে পাওয়া যাবে।এছাড়াও আমাদের গুরুত্ব পূর্ন লিংক সমূহhttps://www.youtube.com/TMMASSISTENZAhttps://www.facebook.com/borhanit/https://www.facebook.com/TMMOfficial/

Pubblicato da ইতালির আইন কানুন su Domenica 10 marzo 2019
Il Reddito di Cittadinanza fa esultare però il mondo musulmano. Questa forma di assistenzialismo sarà utilizzata in gran parte dai migranti, gravando ovviamente sulle tasche dei contribuenti italiani: in video in arabo, diventato virale in pochissimo tempo, destinato alla comunità islamica, viene spiegato passo passo come ottenere il reddito di cittadinanza dallo Stato italiano, fornendo tutte le informazioni per iscriversi, sui documenti necessari, sui modelli da compilare. Desta particolare scalpore anche la foto diffusa in rete, che mostra il Vicepremier Di Maio sorridente e sovrastato da una scritta islamica rosso fuoco, utilizzata per promuovere il sussidio. Le moschee ed i luoghi di culto italiani si muovono in maniera organizzata per poter fornire assistenza alle proprie comunità, proprio come un vero e proprio welfare parallelo, raccogliendo denaro – anche tramite il reddito di cittadinanza – per le proprie attività. Secondo l’Istat, i beneficiari stranieri, che dovranno avere la residenza in Italia da oltre 10 anni, saranno oltre 300mila; tuttavia, molte associazioni che ritengono discriminatori i vincoli imposti dalla normativa, sono pronte a dare battaglia suon di ricorsi. Era davvero questo il senso di questa strampalata normativa?

Commenti

commenti

elezioni europee Fabrizio Bertot